Assurde leggi americane

Assurde leggi americane

Se due settimane fa abbiamo parlato di alcune attività legali solo in America, oggi ci soffermiamo su quelle che, a ragion veduta, possono essere considerate leggi assurde vigenti sul territorio americano.

Sebbene sia già stato evidenziato che l’America è un paese dalle innumerevoli contraddizioni, vogliamo calcare un po’ la mano e porre l’accento sulla stravaganza di certi aspetti tipici americani. Tra le leggi americane più bislacche ve ne sono alcune totalmente anacronistiche risalenti a periodi ormai passati, prive di significato ai giorni nostri ma effettivamente mai abrogate.

Degli esempi? In Florida è permesso parcheggiare un elefante ma è obbligatorio pagare il posteggio come se si trattasse di un’auto. Mentre in Arizona è illegale tenere un asino nella vasca da bagno, nel South Carolina il medesimo divieto è riservato ai cavalli.

Nello Utah non è possibile passeggiare per strada tenendo un violino dentro una busta di carta. Guai a chi in Kansas si permette di servire il vino in una tazza di tè o a chi, nelle Hawaii, si infila monete nelle orecchie.

Ancora, tra gli esempi che testimoniano la bizzarria di talune leggi americane, non possiamo dimenticare che nel North Carolina i pensionati non possono giocare a bingo più di cinque ore al giorno. Nell’Oregon i politici non possono mangiare cipolle né aglio prima di un discorso pubblico.

In Minnesota è proibito oltrepassare il confine con una papera in testa mentre nel Michigan è illegale dipingere i passeri per venderli come pappagalli.

A Washington sono banditi i lecca-lecca e nel Kentucky è proibito leccare un rospo, non si sa mai si trasformi in un principe azzurro.

Se in Virginia è proibito buttare fuori dal letto una donna, in Arkansas un uomo può picchiare la moglie ma solo una volta al mese. Dalle stelle alle stalle!

Hai bisogno di ulteriori esempi per constatare che numerose leggi americane sono davvero assurde e imbarazzanti?

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST