titoli nobiliari inglesi

Conoscere i titoli nobiliari inglesi può aiutare a superare ostacoli non indifferenti per chi scrive in lingua inglese. Tra le più parlate al mondo, la lingua Anglosassone delle volte riserve insidie ed ostacoli difficili da superare. Districarsi tra Lord, Lady duchi e contesse è proprio uno di questi casi. Ad esempio, non tutti sanno che, non far parte della categoria nobiliare fa si che una persona sia un commoner, ossia un comune, anche se si appartiene ad una famiglia con all’interno dei possessori di titoli nobiliari.

Scopriamo il significato dei diversi titoli nobiliari inglesi e le diverse gerarchie partendo dal concetto di Parìa.

Titoli nobiliari inglesi: Che cos’è la Parìa britannica?

Si tratta del sistema di titoli nobiliari inglesi ed irlandesi adottati in Gran Bretagna ed Irlanda del Nord. Il termine Parìa indica sia in via generale un intero gruppo di titoli nobiliari che individualmente l’appartenenza ad uno specifico. Il sistema di parìa differisce da quello Europeo, vista la differenza dei titoli dei singoli individui, come già citato in precedenza. A rendere l’argomento ancora più complicato sono le differenze di Pariè all’interno del Regno Unito. Ad esempio, in Inghilterra, la parìa comprende tutti i titoli nobiliari inglesi creati dai re e dalla regina, mentre in Irlanda comprende tutti i titoli creati prima dell’Atto di Unione del 1800.
I diversi titoli nobiliari inglesi sono espressi sotto forma di Rango seguiti poi da una località geografica o un cognome, ad esempio duca di Windsor.

Titoli nobiliari inglesi: quali sono e come utilizzarli

 

Per utilizzare e scrivere correttamente il titolo nobiliare bisogna tener conto del rango ed alcune caratteristiche generali. I ranghi inglesi sono cinque

  • Baron: il rango Barone trova origine dalla lingua tedesca, dal termine baro.
  • Earl: equivalente del termine Conte, trova origine in campo militare. Al femminile diventa countess.
  • Visconte: rango che trova le proprie origini dalla lingua latina
  • Marchese: rango derivante dalla parola francese marquise che deriva a sua volta dalla parola march (territorio di media estensione).
  • Duke: il rango duca trova origini nella lingua latina dal termine Dux

Vediamo adesso come utilizzare i titoli nobiliari inglese appena visti:

  • Partiamo dai titoli nobiliari inglesi marchese e conti. Questi sono basati generalmente su nomi di località. Si usa generalmente il di, che può essere omesso se il titolo è seguito dal cognome. Ad esempio Marchesi Philips.
  • Il titolo Duca invece viene semplicemente seguito dal termine di (Duca di Windsor, etc..)
  • Invece i titoli nobiliari inglese visconti e baroni non utilizzano il di. Una curiosa eccezione visto che se la località del titolo non è sotto la giurisdizione britannica, viene omesso il di che altrimenti implicherebbe sovranità.

I titoli nobiliari sono solo una delle innumerevoli sfumature che puoi aggiungere alla profondità della conoscenza della lingua inglese.

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST